I Palazzi storici

Orvieto vanta di essere sede di numerosi Palazzi Storici.

Tra questi troviamo: il Palazzo del Gusto, un centro di cultura e di formazione enogastronomica ospitato dalla Provincia di Terni all’interno dell’ex Convento di San Giovanni nel quartiere medievale di Orvieto. Il Palazzo è stato oggi inserito nel più vasto progetto di marketing territoriale dell’Orvietano: un supporto per attività promozionali ed eventi. Il Palazzo è anche sede di progetti di formazione nonché una “vetrina” per i prodotti e i produttori dell’agroalimentare e dell’artigianato della filiera orvietana.

La celebre manifesrazione “Orvieto con Gusto”, all’inizio dell’Autunno rinnova ogni anno sotto le bandiere di Slow Food la fama cultural-gastronomica della città; il Palazzo dei Sette, edificio pubblico, concepito alla fine del XIII secolo raffigura le sette facce del potere dell’epoca, il Podestà, i Capitani del Popolo, i Vescovi e i Signori Sette, consoli rappresentanti delle Arti; il Palazzo Comunale con le sue sette volte romaniche a pianterreno e le arcate gotiche a sostegno del tetto dimora maestosa in una delle piazze principali, piazza della Repubblica; il Palazzo del Capitano del Popolo, maestoso edificio duecentesco, in tufo, che si erge al centro di Orvieto, fu eretto nel XIII secolo in forme romanico-gotiche. Da esso, in tempo di guerra, uscivano gli armati in difesa della città.

E infine il Teatro Mancinelli, il Teatro Comunale, che porta il nome di Luigi Mancinelli, è uno dei più interessanti teatri italiani dell’Ottocento, noto per la sua particolare bellezza ma, soprattutto, per una qualità acustica eccezionale. Nel 1984 è stato chiuso e sottoposto a lunghi lavori di ristrutturazione e restauro per quasi 10 anni.